Close

LA CULTURA DEll’AMBIENTE E DELLA SICUREZZA

info@pointgreen.it

Scrivi al nostro Team

+39 351 9001887

Contatta il Team di supporto con WhatsApp

il 20 di ogni mese

devono essere caricati TUTTI i file di una tabella.

Restauro della Civiltà

Abbiamo coniato questa nuova materia di studio “Restauro della Civiltà®” sotto la quale andremo a realizzare tutti i nostri progetti.

Credo che possiamo progettare una società che riconosca e sostenga veramente le capacità umane in un modo che ci permetta di prosperare e scoprire il nostro potenziale di esseri umani.

Siamo in grado di vedere il mondo intorno a noi, comprendere il modo in cui possiamo usare il contesto per prendere decisioni, e applicare la nostra etica.

il World Economic Forum stima che il 65% dei bambini di oggi lavorerà in posti di lavoro che non esistono ancora.

RESTAURO DELLA CIVILTÀ®

Restauro = Operazione tecnica intesa a reintegrare i particolari compromessi o deteriorati di un’opera d’arte o di oggetti considerati artistici o di pregio, o ad assicurarne la conservazione.

Civiltà = Il complesso degli aspetti culturali spontanei e organizzati relativi a una collettività in una data epoca.

Stato di equilibrio politico ed economico, fondato sulle istituzioni e sul progresso tecnico; benessere

Perché il restauro è un’attività legata alla manutenzione, al recupero, al ripristino e alla conservazione. Con questo non vogliamo modificare o cambiare abitudini o stili di vita, ma aiutare l’individuo a migliorare il futuro suo e degli altri.

Il termine civiltà deriva dal latino civilĭtas, a sua volta derivato dall’aggettivo civilis, da civis (“cittadino”), a sua volta derivante da civitas. In questo ambito indicava dunque l’insieme delle qualità e delle caratteristiche del membro di una comunità* cittadina, nel senso di buone maniere cittadine. Ci piacerebbe innescare una sorta di Umanesimo e Rinascimento con il fulcro nell’identità, storia e cultura del cittadino.

*Una comunità è un insieme di individui che condividono uno stesso ambiente – sia esso fisico e/o tecnologico – formando un gruppo riconoscibile, unito da vincoli organizzativi, linguistici, religiosi, economici e da interessi comuni.

COMUNITÀ GREEN

Il Project Manager Giuseppina Alagona e il Project Manager Junior Daniel Sabiucciu

Giuseppina Alagona ha la responsabilità generale per l’avvio, la pianificazione, la progettazione, l’esecuzione, il monitoraggio, il controllo e la chiusura di un progetto per le Comunità Green.

Giuseppina Alagona ha una combinazione di competenze tra cui la capacità di porre domande penetranti, rilevare ipotesi non dichiarate e risolvere conflitti, oltre a competenze di gestione più generali.

Tra le responsabilità principali di un Project Manager vi è riconoscimento del rischio che impatta direttamente sulla probabilità di successo e che questo rischio deve essere misurato sia formalmente che informalmente per tutta la durata di un progetto di una Comunità Green.

Analisi dei rischi

I rischi derivano dall’incertezza e il nostro Project Manager Giuseppina Alagona con Daniel Sabiucciu (Project Manager Junior) hanno la caratteristica di restare concentrati, determinati e fare dell’analisi dei rischi la loro preoccupazione principale. La maggior parte dei problemi che hanno un impatto su un progetto risultano in un modo o nell’altro dall’analisi dei rischi.

Giuseppina e Daniel riescono a ridurre significativamente il rischio, aderendo spesso a una politica di comunicazione aperta, assicurando che ogni partecipante significativo abbia l’opportunità di esprimere opinioni e preoccupazioni.

Giuseppina, con l’aiuto di Daniel, sono persone responsabili delle decisioni, sia grandi che piccole e devono assicurarsi di controllare il rischio e minimizzare l’incertezza. Ogni decisione che prendono apporta benefici diretti al singolo progetto.

Daniel utilizza software gestionali di progetti, per organizzare le attività dei vari team e quindi la forza lavoro. Daniel produce report e grafici.

Ruoli e Responsabilità dei Project Manager

Il ruolo di Giuseppina e quello di Daniel comprende molte attività tra cui:

  • Pianificazione e definizione della portata del progetto;
  • Pianificazione delle attività e sequenziamento;
  • Pianificazione delle risorse;
  • Pianificazione dello sviluppo;
  • Stima del tempo, costi e budget;
  • Sviluppo di un budget;
  • Analisi dei benefici;
  • Documentazione;
  • Creazione di grafici e organizzazione degli orari;
  • Analisi e gestione dei rischi e problemi;
  • Progressi di monitoraggio e segnalazione;
  • Team Leadership;
  • Influenza strategica;
  • Business Partnering;
  • Lavorare con i fornitori;
  • Analisi di scalabilità, interoperabilità e portabilità;
  • Controllo della qualità;

I brand di Point Green®