Close

LA CULTURA DEll’AMBIENTE E DELLA SICUREZZA

info@pointgreen.it

Scrivi al nostro Team

+39 351 9001887

Contatta il Team di supporto con WhatsApp

il 20 di ogni mese

devono essere caricati TUTTI i file di una tabella.

Cos'è la building automation

Il termine building automation (letteralmente “automazione degli edifici”) viene utilizzato per indicare la scienza che si occupa dell’automazione delle funzioni degli impianti di un edificio non ad uso abitativo, come ad esempio un albergo, una scuola, o un ospedale. Lo scopo della building automation è ottimizzare le prestazioni della struttura e aumentare i livelli di vivibilità, comfort e sicurezza all’interno degli ambienti.

Gestire in maniera integrata ed automatizzata gli impianti può portare diversi vantaggi in termini di risparmio energetico, comfort e sicurezza degli occupanti.

Differenza tra building automation e domotica

Building automation e domotica possono sembrare concetti simili, ma in realtà esistono delle differenze tra i due termini. Il fine è identico, ovvero migliorare la qualità della vita delle persone negli ambienti, la differenza, invece, sta nella dimensione dell’ambito applicativo:

  • la domotica si riferisce all’ambiente domestico e alla possibilità di gestire i dispositivi all’interno della propria abitazione (elettrodomestici, illuminazione, serrande, ecc.);
  • La building automation è orientata al miglioramento di un edificio (condominio, uffici, ecc) con tecnologie che permettono di gestire gli impianti tecnologici, le reti di comunicazione e le reti informatiche che si interfacciano con le reti pubbliche.

Utilizzando termini diversi, possiamo affermare che con la domotica si parla di “casa intelligente”, mentre con la building automation di “edificio intelligente”.

Come funziona

Come avviene l’installazione di un sistema di building automation e in quale ambito viene utilizzato? Per rendere “intelligente” un intero edificio, è necessario predisporre degli appositi impianti. In genere tali impianti sono formati da dispositivi controllati da una parte software che permette di elaborare informazioni grazie a determinate tecnologie.
Un impianto di building automation può essere utilzzato in un edificio per gestire:

  • il controllo degli accessi;
  • il controllo e la gestione dell’illuminazione;
  • il controllo e gestione del condizionamento dell’aria (termoregolazione);
  • la raccolta ed export dati.

In un’azienda, ad esempio, i sistemi di building automation possono essere utilizzati per monitorare gli accessi alle diverse aree, gestendo la presenza di personale all’interno di un ambiente e riducendo i rischi di collisione uomo/macchina, assicurando in questo modo la sicurezza e la protezione degli occupanti.

I sistemi intelligenti di building automation possono essere adoperati negli uffici per la gestione dell’illuminazione e della temperatura degli ambienti, in base alle condizioni climatiche esterne o al numero di persone presenti nell’ambiente interno.

Un sistema di gestione intelligente può avere molti vantaggi anche negli ambienti ospedalieri. Grazie alla building automation è possibile gestire le code per le visite mediche, oltre che controllare gli accessi alle strutture, la climatizzazione degli ambienti, ecc.

Quali sono i vantaggi

La Building Automation permette di ottenere alti livelli di risparmio energetico in quanto consente di regolare tutti i consumi energetici all’interno dell’edificio, evitando sprechi o dispersioni di energia. Il tutto si traduce in una maggiore efficienza energetica e in un risparmio economico sulle bollette, diversamente da quanto accadrebbe con l’uso di impianti tradizionali. Tutto ciò contribuisce anche a promuovere la sostenibilità ambientale, proprio evitando di sfruttare eccessive risorse energetiche.